Collaborazioni

Artisti invitati
Alessandro Amaducci, Alessandro Bavari, Pasquale De Sensi, Salvatore Insana, Elisabetta Marangon

 

Artisti selezionati dalle risposte al bando di concorso
Lisa Boselli, Francesco Portone, Miranda Saccaro, Alessandro Saura, Matteo Venturi


Forte Prenestino - via Federico Delpino
Spazio Uno – dalle ore 18:00



C.A.R.M.A. - Centro d'Arti e Ricerche Multimediali Applicate
Veronica D’Auria 349 2304021 veronica.dauria@gmail.com


 

INTERIORA
Mostra ciò che hai dentro

30 e 31 Ottobre 2012
Forte Prenestino, Roma


In occasione della 3° edizione del Festival “Interiora - Mostra ciò che hai dentro” promosso da IMPULSI onlus il C.A.R.M.A. - Centro d’Arti e Ricerche Multimediali Applicate è stato invitato a rinnovare il suo sostegno all’iniziativa.
All’interno del Festival, che si terrà il 30 e 31 ottobre presso il suggestivo spazio del Forte Prenestino e vedrà susseguirsi nel corso delle due giornate proiezioni di cortometraggi, performance, concerti, reading letterari, nello Spazio Uno verrà allestita una mostra di arte contemporanea a cura di Veronica D’Auria, coordinatrice del gruppo curatoriale del C.A.R.M.A.
La mostra è il frutto della selezione avvenuta tra le opere che hanno risposto al bando di concorso appositamente pubblicato e dell'invito rivolto ad artisti che nel loro lavoro hanno trattato il "perturbante".
Emergenti al fianco di artisti affermati offrono immaginari suggestivi proponendo un ventaglio di possibilità di interpretare "l'horror" nel tentativo di andare oltre il mero "genere".
Esplorando i possibili sensi insiti nella paura, emozione primordiale, e ciò che dietro a essa si cela, queste opere sviluppano diverse modalità espressive attraverso linguaggi contemporanei.
Cuore della mostra sarà la monografica dedicata al noto videoartista Alessandro Amaducci. L’artista e ricercatore, presso il DAMS di Torino, nei suoi lavori tratta la relazione tra la vita e la morte, l’immagine e il suo decadimento, l’ancestrale e il contemporaneo utilizzando l’audiovisione digitale per creare metafore accattivanti e al tempo stesso inquietanti di come l’uomo si percepisce oggi nel “mondo”.
A far da cornice ai video di Amaducci le opere fotografiche, pittoriche, scultoree e video degli otto artisti selezionati.

 

Artisti del C.A.R.M.A. in mostra:

Rebecca Agnes, Alessandro Amaducci, Alessandro Bavari, Rita Casdia, Piero Chiariello, Guglielmo Emmolo, Nhieu Do, Harvey Goldman, Mattias Harenstam, Igor Imhoff, Gabriele Pesci, PetriPaselli, Arash Radpour, Mario Raoli, Ingeborg Stana, Lino Strangis

C.A.R.M.A. - Centro d'Arti e Ricerche Multimediali Applicate
http://carma.qblog.it      http://www.artevideontheroad.net/
Veronica D’Auria 349 2304021   veronica.dauria@gmail.com
Autumn Contamination
autumn.contamination@gmail.com    338 6571359

Limiti inchiusi arte contemporanea
Dal 6 al 26 ottobre – orario: 18.00 - 21.00 (tutti i giorni escluso martedì e mercoledì)
via Muricchio 1, 86100 Campobasso
http://www.limitiinchiusi.it             limitinchiusi@gmail.com          tel: 333 7780889 / 328 1413929

VIDEOsincracy

6 - 26 ottobre 2012

Limiti inchiusi arte contemporanea

Campobasso



In occasione dell'Ottava Giornata del Contemporaneo promossa dall'A.M.A.C.I (Associazione dei Musei d'Arte Contemporanea Italiani) il 6 ottobre C.A.R.M.A. - Centro d'Arti e Ricerche Multimediali Applicate è stato chiamato da Autumn Contamination & Limiti inchiusi arte contemporanea a prendere parte all'evento VIDEOsincracy.
La manifestazione, a cura di Silvia Valente e Luca Basilico nasce dall’intenzione di diffondere e promuovere la produzione artistica legata all’impiego dei new media, in particolare mostrando diversi approcci alle arti audiovisive digitali.

Il C.A.R.M.A. presenterà un’antologia di opere di ricerca audiovisiva di alcuni dei più interessanti videoartisti con cui ha collaborato nel corso dei sui tre anni di attività accanto alla raccolta di lavori di artisti molisani proposta dall’Associazione Limiti inchiusi.
La selezione curata dal gruppo Le Momo Electronique, interno al Centro, dopo essere stata portata in strada nell’evento “Arte Video On The Road” (tenutosi l’11 agosto a Piazzale del Verano, Roma), con l’obiettivo di allargare il pubblico di questo genere di produzioni portando quindi la videoarte anche al di fuori dei suoi luoghi dedicati, approda nella galleria molisana.
  
Alcuni degli artisti presenti in questa antologia saranno i protagonisti con le loro opere di una pubblicazione dal titolo “La videoarte nel mondo del software” insieme ai saggi di alcuni tra i maggiori critici specializzati italiani tra cui M.M. Gazzano, L.Taiuti, A. Amaducci, V. Catricalà, M. Costantino.
Il testo a cura di Lino Strangis, edito da Palladino Editore ed in uscita a novembre, come il titolo suggerisce affronta da diversi punti di vista e approcci, da quello più storico a quello più speculativo, la videoarte di questi ultimi anni caratterizzata dall’influenza che la “rivoluzione digitale” ha avuto sul modo di operare e concepire questi elaborati.
In particolare sono state prese in considerazione le ricerche audiovisive rivolte all'utilizzo metaforico delle particolari possibilità di modificazione delle immagini in movimento e di quelle di generare mondi sintetici grazie all'utilizzo del software.
“Gli artisti selezionati per questa raccolta di opere hanno in comune la caratteristica di cercare di sviluppare le possibilità significative di particolari capacità del software proponendo composizioni audiovisive che dichiarando immediatamente il loro essere altro dal reale si offrono come occasione di verità e di aumento dell'esistente interpretabile.” (L. Strangis)


 

Nella cornice del MAXXI verrà proposta dal C.A.R.M.A. – Centro d’Arti e Ricerche Multimediali Applicate, uno dei punti di riferimento della video arte italiana, una selezione di opere audiovisive, a cura di Veronica D’Auria, che vedrà protagonisti i lavori di alcuni dei più interessanti videoartisti internazionali accanto a giovani scoperte del Centro (Lino Strangis, Guglielmo Emmolo, Domenico Canino, Igor Imhoff, Harvey Goldman).

www.stochastic-resonance.net/aggregatorfestival.html
http://www.facebook.com/AggregatorFestival

Aggregator è un progetto di:

Stochastic Resonance
Bootleg Recording Studio
Via della Cisa 12/A, 00141 Roma - Italia
Tel.: +39 06 45552907
www.stochastic-resonance.net    www.bootlegrecordingstudio.com
Master in Sonic Arts
Università degli Studi di Roma “Tor Vergata”
Dip. Ingegneria Elettronica
Via del Politecnico 1, 00133 Roma
Tel.: +39 06 72597398
http://www.mastertas.uniroma2.it/

Con la Collaborazione di:

Conservatorio di Santa Cecilia e C.A.R.M.A. - Centro d’Arti e Ricerche Multimediali Applicate
 

Aggregator
Rome Contemporary Electronic Arts Festival
  
Martedì 10, Giovedì 12, Venerdì 13 e Sabato 14 Luglio
 

Università degli Studi di Roma “Tor Vergata”, Centro di Cultura Ecologica “F. Giovenale”, MAXXI e Conservatorio di Santa Cecilia


Il network di ricerca sulle nuove frontiere artistiche, Stochastic Resonance ed il Master in Sonic Arts dell'Università degli Studi di Roma “Tor Vergata” con la collaborazione del Conservatorio di Musica di Roma “S. Cecilia” presentano la prima edizione di Aggregator - Rome Contemporary Electronic Arts Festival.
Una serie di serate, dislocate in ambienti chiave della città di Roma, che, nei giorni 10, 12, 13 e 14 Luglio cercheranno di offrire una panoramica della contemporaneità della musica e dell'arte, come risultato dei contributi - liberi da ogni restrizione di espressione - di ogni artista partecipante.

L'evento sarà idealmente diviso tra le prime tre giornate di martedì 10, giovedì 12 e venerdì 13 luglio, ambientate all'Università degli Studi di Roma “Tor Vergata”, al Centro di Cultura Ecologica “F. Giovenale”, al MAXXI- Museo nazionale delle Arti del XXI secolo  e al Conservatorio di Santa Cecilia dedicate alle arti elettroniche accademiche e sperimentali e l’evento conclusivo di sabato 14 luglio, dalle tinte più ritmate e club.

Per l'occasione si sono voluti coinvolgere artisti di fama anche internazionale con stili e percorsi diversi, tutti accomunati da una profonda sperimentazione, essendo proprio la continua ricerca sul suono e dell'immagine e la loro manipolazione tramite algoritmi in continua evoluzione, ad essere i veri protagonisti dell’offerta artistica che il Festival vuole proporre.

Sono stati coinvolti per questi eventi, illustri rappresentanti del filone dell'elettronica accademica iniziata da K. Stockhausen, insegnata nel Dipartimento di Musica Elettronica del Conservatorio di Roma “S. Ceclia” e rappresentata dai maestri G. Nottoli, R. Santoboni, G. Costantini e molte altre personalità provenienti dal mondo accademico ad esempio i maestri L. Marino, M. Lupone, L. Ceccarelli, G. Delgrado, G. Schiaffini, E. Ardita e molti altri; si sono raggiunte altre sperimentazioni elettroniche più underground quali Franz Rosati, Enrico Cosimi, Ynaktera, Modernheads, Ken Karter, Ubik, proponendo anche istallazioni audio/video, confezionando il tutto con una curata veste visuale, scaturita da codici di programmazione ed algoritmi matematici e probabilistici, del C.A.R.M.A - Centro di Arti e Ricerche Multimediali Applicate e di Scual e Zephyr, che rivisiteranno gli spazi utilizzati per la fruizione degli spettacoli live.
Vi sarà inoltre una speciale partecipazione della coreografa americana Lisa Naugle che con il suo corpo di ballo parteciperà con performance di danza contemporanea durante alcune delle giornate della rassegna.

Questa prima edizione si prefigge lo scopo di portare, nelle cinque diverse location della città di Roma - ognuna simbolica e dedita, a suo modo, alla formazione e alla ricerca - espressioni differenti dell'arte contemporanea e nello specifico dell'arte elettronica, fatta di ricerca, scienza e dedizione; credendo, in questo modo, di intercettare il bisogno di interdisciplinarità e multimedialità che questi tempi ci impongono e senza i quali non è più possibile interpretare correttamente la realtà.


Aggregator è un evento completamente autofinanziato, privo di sponsorizzazioni.

Tutti gli eventi sono ad accesso libero.


Artisti partecipanti:

Susanne Kessler (De), Joe Bussell (U.S.A.), Achille Pace, Barbara Esposito, Andrea Martinucci, Giacinto Occhionero, Mariagrazia Colasanto, Michele Mariano, Lino Strangis, Igor Imhoff, Harvey Goldman (U.S.A), Guglielmo Emmolo, Piero Chiariello, Salvatore Insana, Mattias Harenstam (Se), Mario Raoli, Petri-Paselli, Luca Pop, Marla Lombardo, THESIGN di Luciano Parisi, D. Baldi - L. Baciarlini, Gianluca Distante, Federico Cau, Giorgia Pecci, Flavia Culcasi, Alessandra Dinatolo, Miriam Di Domenico, Stefano Cirillo. Cineama, Molisecinema, C.A.R.M.A, Occhi Rossi festival, associazione Malatesta, Il Rumore del Fiore di Carta, Mess too e Naga, Maisaund and more.


In collaborazione con:
Cineama, Molisecinema, C.A.R.M.A, IED Milano, Occhi Rossi Festival, Kalenarte museo all’aperto d’arte Contemporanea, galleria Limiti Inchiusi arte Contemporanea, Associazione Malatesta, Officine Solari gallery, Cinema Alphaville, Atelier Renzo di Toro
Sponsor Istituzionali:
Regione Molise, Prov. di Campobasso, Comune di Campobasso, Associazione Industriali.
Sponsor Ufficiali:
Trenitalia Sponsor Tecnici:
cantina Colle Sereno , pastificio LaMolisana S.p.A, Camardo S.p.A, Centro del Molise, Cefalo bevande, Moma design, Birrificio Sannita, Fiardi Trading, M2Movement,
Media Partner:
Zenit Magazine Movoloco EQUIPèCO
Main partner:
UniCredit S.p.A

Axa Palladino Company
Via Via Colle delle Api, 170, 86100 Campobasso
tel. 0874.65276 / 0874.484004


Luca Basilico (direttore di Autumn Contamination-  conTemporary arts festival)
338.6571359                 basilico_luca@yahoo.it              autumn.contamination@gmail.com

AUTUMN CONTAMINATION
conTemporary arts festival
 

24 Novembre/4 Dicembre 2011
dalle 16.00 alle 24.00

 

AXA, Azienda per le Arti
Campobasso
a cura di Luca Basilico

​

Dal 24 novembre al 4 dicembre l’AxA, l’open space della Palladino Company, ospiterà la rassegna Autumn Contamination, ideata e organizzata da Luca Basilico. Il progetto, innovativo per la realtà campobassana, attraverso la strada della contaminazione cerca di offrire ai visitatori una serie di proposte artistiche che spaziano dall’arte alla musica, dalla moda al cinema, dalla fotografia alle arti sceniche. In quanto piattaforma aperta all’interazione e alla sperimentazione l’evento si strutturerà su più livelli in modo da parlare contemporaneamente alle istituzioni, agli addetti ai lavori e al semplice pubblico chiamato a vivere la manifestazione che, ogni giorno, offrirà spunti diversi. Non solo quindi la semplice esposizione ma anche performance, rassegne di videoarte, dibattiti e incontri, workshop, presentazione di idee e proposte.

Esposizioni di Arti Visive e Digitali, Fotografia, Esposizioni Temporanee, Tavole Rotonde, Work Shop, Live Performance, Dj-set.

 

Artisti in mostra: Cosimo Cappagli, Guglielmo Emmolo, Salvatore Insana, Igor Imhoff, PetriPaselli, Lino Strangis


C.A.R.M.A. - Centro d'Arti e Ricerche Multimediali Applicate
http://carma.qblog.it      http://www.artevideontheroad.net/
Veronica D’Auria 349 2304021   veronica.dauria@gmail.com


Biancovolta
Via delle Piagge, 23, 01100 Viterbo
393 909 7166
http://arciviterbo.blogspot.com

MIGRAZIONI AUDIOVISIVE

(Im-migrations...Vite in movimento)



9 dicembre 2011

BIANCOVOLTA

Viterbo

 

Verrà presentato Venerdì 9 dicembre all'interno della mostra Partir Loin di Marcella Brancaforte, il progetto MIGRAZIONI AUDIOVISIVE (Im-migrations...Vite in movimento) organizzato dal CARMA di Roma e a cura di Le Momo Electronique.

La selezione di opere audiovisive proposte è un tentativo di trattare l'argomento dell'immigrzione diversamnente dal solito, interpretandolo metaforicamente e scoprendolo da vari punti di vista. Non quindi l'immigrazione che siamo abituati a pensare, quella dei mass-media, strumentalizzata e fin troppo esposta, ma neanche solo quella di individui e popoli costretti dalla fame o dalla guerra a lasciare la loro terra, né solo quella di chi cerca, trasferendo la sua vita altrove di poterla migliorare... Nella lettura di queste opere è possibile trovare ed esperire sensi ulteriori di questa parola, significati più profondi e vari che possano approfondirne la comprensione: migrazioni, movimenti, passaggi di stato, viaggi di corpi e di idee. Com'è tipico delle arti audiovisive proposte dal C.A.R.M.A. , non prevale mai un'indole descrittiva, non c'è mera costatazione di realtà, ma ipotesi di realtà ulteriori, considerazioni extra-mondane, evoluzioni di fenomeni che apparentemente nulla hanno a che fare con il tema, ma che invece portano in se possibilità di comprensione tali da farci riscoprire e comprendere di che tipo di esperienza si tratta quando si parla di Im-migrazione. La natura tutta è popolata e mossa da migrazioni di ogni genere, dagli animali, agli uomini, alle particelle invisibili che continuamente viaggiano nell'aria: questi video provano forse soprattutto (da quello che si riferisce più direttamente alla situazione sociale a quello che apparentemente se ne distacca completamente) a porre in evidenza questa costatazione: "tutto ciò che esiste è sostanzialmente agente di mutazioni e migrazioni". La speranza in questi contenuta è quella di offrirsi come occasione per riconsiderare in modo più ampio la questione e accettare le migrazioni come un funzionamento naturale di ogni forma di vita. In questo modo le opere in visione trovano il loro ruolo sociale, quello di allargare continuamente le possibilità di visualizzazione del mondo e di ciò che lo popola.



 



 

Impulsi presenta

Interiora

mostra cio' che hai dentro

2, 3 e 4 Giugno

Brancaleone

via Levanna 13, Roma



 

 

Artisti e designer in mostra: Lino Strangis, Sami Rahal, Zambo, Valerio Giacone, 

Rita Bonifazi, Ilaria Capponi, Francesca Patania e Mariagiovanna Spedicati dell’Occhio del Riciclone

Da ven 23 a ven 30 Aprile 2010
Orari di apertura: giovedì, venerdì, sabato e domenica ore 16:30-18:30    

Casa dei Popoli & C.A.R.M.A.. , viale Irpinia n.50, Roma (Largo Telese)
e-mail: ass.carma@gmail.com
Ufficio Stampa: Veronica D’Auria: 349 2304021, veronica.dauria@gmail.com

Casa dei Popoli - A.I.A.S.P.

in collaborazione con il

Centro d’Arti e Ricerche Multimediali Applicate
presenta



ReHabitat

Recupero  Riuso  Riciclo
 

Inaugurazione Venerdì 23 Aprile ore 18:30
Casa dei Popoli - A.I.A.S.P.

 

Venerdì 23 Aprile 2010 la Casa dei Popoli - A.I.A.S.P. in collaborazione con il C.A.R.M.A. - Centro d'Arti e Ricerche Multimediali Applicate - presenta l’evento ReHabitat.

ReHabitat è una installazione/evento ambientale realizzata da un gruppo di designer e artisti contemporanei i quali hanno in comune la pratica del recupero, del riuso e del riciclo…

Un incontro di tecniche, linguaggi e forme espressive che, nella loro essenziale diversità di concezione e d’intenzione, trovano spazio comune in questo ambiente domestico e relazionale in cui dialogano tra di esse e con il pubblico.

I dipinti di Valerio Giacone realizzati su porte, finestre, ante e spalliere recuperate; gli elementi di product design, gli abiti e gli accessori di Rita Bonifazi, Ilaria Capponi, Francesca Patania e Mariagiovanna Spedicati dell’Occhio del Riciclone, cooperativa di  riuso creativo e ricerca ambientale; le lampade/assemblage di Zambo anch’esse costruite con oggetti e materiali trovati e le videoinstallazioni di Lino Strangis e Sami Rahal,  esposte nelle tv salvate dalla discarica nell’ambito del progetto Ricicli Catodici (avviato presso il C.A.R.M.A.) vanno a costituire un Habitat conviviale e concettuale che propone una riflessione critica circa la società del consumismo e la possibilità, nel contesto di questa, di ri-partire, per ri-pensarla, dalla dimensione casalinga, ri-appropriarsi dell’ interpretazione del pianeta come casa da preservare, rispettare, “risparmiare”.

In occasione dell’inaugurazione avrà luogo la performance intermediale di Stereocilia Project che unisce l’utilizzo di strumenti ricavati da materiali di recupero con la sperimentazione elettronica, elettroacustica e audiovisiva.
Sempre nell’ottica del recupero e del riuso sarà inoltre allestito domenica 25 un Mercatino di abiti usati.
                      

 

WHAT'S UP?

Real virtuality. Opere e pensieri di un artista nell'era del software 

Lino Strangis

 

A cura di: Veronica D'Auria

Editore: Kappabit

Collana: AltriSensi

Anno edizione: 2017

viale Attilio Bertolucci n°49, 00131, Roma
Tel: 06 41294836
Mail: ass.carma@gmail.com
​        

Veronica D'Auria 349 2304021
veronica.dauria@gmail.com
  • w-facebook
  • w-twitter
  • w-googleplus
La videoarte nel mondo del software

​Raccolta di saggi + Antologia di videoarte dall'archivio del C.A.R.M.A.

a cura di Lino Strangis

Lino_Strangis,_Altre_musiche_per_altri_m

Lino Strangis |

"Altre musiche per altri mondi"

Performance intermediale

4 Aprile 2019  

KLANG, Roma

This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now